Il fascino di Arte Sella continua anche in inverno

“La montagna contemporanea”, ovvero Arte Sella è uno dei luoghi del Trentino in cui uomo e natura dialogano più armoniosamente che altrove. I percorsi espositivi permanenti di Arte Sella sono aperti in tutte le stagioni, ma in questo periodo dell’anno, quando tutto è coperto da una soffice coltre di neve, l’atmosfera diventa ancora più suggestiva. 

I1574351423 dji 0042
credit: artesella.it

Il progetto di un parco in cui danza, musica, architettura e arte contemporanea si fondono con la natura nasce più di 30 anni fa da un’idea di alcuni residenti di Borgo Valsugana, comune entro cui ricade il parco.    

Tutte le attività e la realizzazione delle opere si ispirano ad alcuni principi fondamentali che rendono Arte Sella un luogo in cui l’uomo non solo esprime con l’arte il rispetto per la natura, ma entra in relazione con essa in una sorta di dialogo e di collaborazione reciproca. 

Secondo tali principi: 

  • l’artista non è protagonista assoluto dell’opera d’arte ma accetta che sia la natura a completare il proprio lavoro;
  • la natura va difesa in quanto scrigno della memoria;
  • la natura non viene più solo protetta, ma interpretata anche nella sua assenza: cambia quindi il rapporto con l’ecologia;
  • le opere sono collocate in un hic et nunc e sono costruite privilegiando materiali naturali. 

Arte Sella si sviluppa lungo un sentiero forestale sul versante meridionale del monte Armentera (percorso Arte Natura) a cui nel tempo si è aggiunta L’Area di Malga Costa, in cui si svolgono eventi, concerti e rappresentazioni. 

L’opera che forse più di altre simboleggia Arte Sella è la Cattedrale Vegetale di Giulio Mauri realizzata nel 2001. Quella che oggi potete ammirare è un’architettura iniziata dall’uomo e portata a termine grazie al paziente intervento della natura. La neve, che in questo periodo dell’anno ne ricopre dolcemente le forme, la rende uno spettacolo ineguagliabile.  

Dal 2016 il giardino della Villa Strobele, luogo in cui è nata Arte Sella, è stato aperto al pubblico ed ospita oggi le opere realizzate da architetti di fama internazionale.  

Nell’ottobre del 2018 la tempesta Vaia ha colpito pesantemente parti del percorso e dello spazio espositivo. Ma oggi, grazie anche a numerose donazioni, l’intera area ha rimarginato le sue ferite e si presenta in tutta la sua affascinante bellezza. 

A febbraio i percorsi espositivi di Arte Sella sono aperti tutti i giorni dalle 10 alle 17 e hanno inizio dall’area di Malga Costa. Per le tariffe e per verificare l’apertura in caso di condizioni meteorologiche avverse puoi consultare il sito dedicato. 

Soggiorna a Trento e lasciati affascinare dalle sculture innevate di Arte Sella 

Se hai intenzione di visitare il parco di Arte Sella, avendo come punto d’appoggio la città di Trento, Villa Madruzzo è il posto ideale. Verifica la disponibilità e prenota online il tuo soggiorno a Villa Madruzzo.

Prenota il tuo soggiorno